Salute e Benessere – Tutte le idee!

1) ORTO INCONTRO (Macerata 1)

Creazione di un programma didattico per scuole ed under 30 in cui, per mezzo di lezioni frontali ed incontri pratici tenuti da pensionati, si approfondiranno le tecniche di coltivazione, aspetti della gastronomia locale e, da non sottovalutare, si svilupperanno nuove importanti interazioni sociali intergenerazionali.

2) #NONRIUSCIAMOADESPRIMERLO (Macerata 1)

Aumentare e migliorare la comunicazione e le informazioni inerenti la presenza di consultori nel territorio. Inoltre il progetto prevede l’organizzazione di interventi mirati rivolti alle fasce “fragili” della popolazione (es. giovani, anziani ecc.) fatte da persone con esperienza diretta, che parlino della realtà che li circonda, in modo che i partecipanti possano ascoltare il messaggio trasmesso, senza considerarlo un vuoto slogan che non li riguarda (come spesso invece accade con le “pubblicità progresso”).

3) SESSO asSICURatO (Macerata 2)

Avvio, nelle scuole superiori, di un modulo sperimentale di educazione alla sessualità e alla prevenzione tenuto da personale esterno alla scuola. L’obiettivo è la caduta del “tabù del sesso” e rompere il silenzio che circonda l’argomento. Infine, sarà attivato uno sportello informativo in ogni scuola che prenderà parte al programma, dove i ragazzi potranno rivolgersi per chiedere informazioni o consulenze specifiche.

4) I TABÙ (Macerata 2)

Introdurre nelle scuole dei laboratori sull’abuso di alcool, di droghe e sui comportamenti sessuali pericolosi, organizzati dagli studenti stessi che, quindi, decideranno le tematiche più urgenti e chi chiamare per parlare del tema. Inoltre si dovranno prevedere attività divertenti a questi collegate, ad es. delle cene di gruppo con il duplice scopo della socializzazione e dell’autofinanziamento.

5) LO PSICOLOGO UMANO (Ancona)

Introduzione, nelle scuole, della figura obbligatoria dello psicologo, che fungerà da perno di ascolto e consiglio per i/le giovani che si potranno confrontare con tale professionista, in merito alle proprie emozioni, alle difficoltà e ai propri problemi. Una figura che accompagni i ragazzi durante gli anni di scuola e li aiuti, con un confronto diretto, sempre disponibile e gratuito, a fare luce sui propri problemi personali. 

6) WORK-OUT È BENESSERE (Ascoli)

Creazione, all’interno dei percorsi naturalistici del Parco dei Monti Sibillini, di alcune stazioni di allenamento pubbliche e liberamente fruibili da parte della cittadinanza locale e dai turisti. Controllo e manutenzione sarebbero garantiti dal Comune, mentre le associazioni locali potrebbero “adottare” tali attrezzature per il work-out, garantendone l’utilizzo con iniziative apposite o l’aggiustamento in caso di rottura\usura. 

7) TUTTO LO SPORT CHE TI GIRA DI FARE 2.0 (Ascoli)

Creazione di tavoli, dentro ogni singola scuola, in cui insegnanti, psicologi, educatori ed associazioni sportive dovranno confrontarsi stabilmente per individuare le principali problematiche che affliggono i ragazzi e creare percorsi sportivi ad hoc: dal momento che lo sport educa alla cura di sé, alla cooperazione e all’integrazione sociale, sarà il veicolo fondamentale per combattere disturbi di natura fisica e psicologica quali il bullismo (fatto e ricevuto) o l’abuso/la dipendenza da sostanze di varia natura.

8) SAPPIAMO COSA FARE (Ascoli)

Corsi di formazione obbligatori e gratuiti per tutti i giovani delle scuole superiori, finalizzati all’apprendimento delle tecniche di primo soccorso e di sicurezza generale. Durata di ogni corso, 10-15 ore. 

9) LIVELLO VERDE (Ascoli)

Creazione di nuove aree verdi (orti o coltivazioni floreali), proprio nelle aree più popolate e cementificate delle città, con obiettivi quali: avvicinare il verde alla città; riscoprire una vita più genuina; recuperare l’interazione intergenerazionale; riqualificare alcuni territori. Tali aree verdi potrebbero avere diverse collocazioni: sui tetti (nelle città i cui tetti piatti lo consentono), sui muri esterni dei palazzi; nelle aiuole o nelle aree verdi “abbandonate” della città; nei giardini interni dei condomini circolari ecc… 

10) STAY UP! (Fermo)

Creazione di una APP, chiamata “Stay Up!”, (anonima e che non richiede registrazioni né dati personali), per mezzo della quale si possa accedere ad informazioni utili e consigli di tipo medico e/o psicologico. La APP conterrà una serie di linee guida facili da capire, informazioni generali (in base al tipo di “bisogno”), numeri utili, una chat che risponda in tempo reale, la mappatura delle strutture sul territorio che possono fornire il servizio richiesto.

The Categories: Sviluppo Proposte