Idee Finaliste

1) SULLE VIE DELL’ARTE

AREA: Cultura e Creatività

TARGET: Giovani marchigiani (14 – 30 anni)

OBIETTIVO GENERALE: Favorire la conoscenza e la fruizione del patrimonio culturale da parte della popolazione giovanile

OBIETTIVI SPECIFICI:

1) Creare uno strumento online che possa avvicinare in modo facile e divertente i giovani che vivono nelle Marche ai beni culturali del territorio.

2) Ripensare le modalità di apprendimento della storia dell’arte e di insegnamento della cultura locale, grazie ad un approccio partecipativo e interattivo.

3) Sviluppare una rete che, basandosi su una comune strategia a trazione culturale, metta insieme le istituzioni educative (scuole, università), le amministrazioni locali, gli operatori culturali (musei, teatri, soprintendenze, associazioni, ecc.) e gli attori economici privati.

AZIONI:

1.1. Scelta, preparazione ed inserimento contenuti

1.2. Realizzazione della app

2.1. Coinvolgimento scuole e testing sul campo

2.2. Lancio app con eventi ad hoc (FAI, Yallers, ecc.)

3.1. Creazione rete amministrativa

3.2. Sottoscrizioni convenzioni per gli sconti con uso della app

3.2. Ricerca sponsor per sostenibilità progetto

POTENZIALI PARTNERS:

P1) Ente culturale patrocinante l’iniziativa (supporto qualitativo relativo ai contenuti dell’app)

P2) Partner Tecnico (realizzazione app, modifiche, aggiornamenti e manutenzione)

P3) Comune\i pronti ad adottare l’iniziativa (possono avere un ruolo sia a livello contenutistico che di – concessione spazi e organizzazione iniziative ad hoc)

P4) Partner incaricato della Comunicazione e disseminazione (sito, pagina Fb, materiale cartaceo, organizzazione incontri, creazione video)

P5) Scuole (per il testing e la prima ondata di diffusione)


2) POLO GENERALE DELLA CULTURA

TARGET: Terzo settore

AREA: Regione Marche

OBIETTIVO GENERALE: Creare un «Polo Generale» per il coordinamento delle associazioni locali del terzo settore, che metta in relazione progetti e buone pratiche con gli stakeholder interessati.

OBIETTIVI SPECIFICI:

1. Sviluppare nuove modalità di approccio alla cultura

2. Diffondere le buone pratiche presenti sul territorio regionale

3. Mettere in relazione le attività con le politiche culturali

AZIONI:

  1. Creazione di un tavolo operativo in seno alla Regione

1.1 Prendere contatti le associazioni del territorio

1.2 Iscrivere le associazioni al tavolo

  1. Individuazione di criteri per la selezione dei progetti

2.1 Individuazione delle priorità politiche nel terzo settore

2.2. Individuazione dei criteri di valutazione dei progetti

  1. Condivisione e selezione delle idee

3.1 Raccolta delle idee dalle associazioni del territorio

3.2. Selezione dei progetti in base ai criteri fissati

  1. Diffusione delle idee e dei progetti selezionati

4.1 Pubblicazione on-line di una raccolta dei migliori progetti finanziati

4.2 Diffusione della pubblicazione presso gli stakeholders

  1. Organizzazione di una FIERA DELLE ASSOCIAZIONI

5.1 Fiera di settore per la presentazione delle associazioni di settore e dei loro progetti e buone pratiche agli stakeholder

POTENZIALI PARTNER:

  • Regione Marche
  • Associazioni locali della regione
  • Stakeholder: Enti pubblici e società private del terzo settore che operano sul territorio regionale (Università, Provveditorato agli Studi, Polo Museale delle Marche, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche, ANCI, Centri di Aggregazione Giovanile, Informagiovani e i principali Enti operanti in seno alla Regione Marche, quali Consorzio Marche Spettacolo, Marche Film Commission, Form, ecc.).


3) O.C.G. – OFFICINA CREATIVA GIOVANI

TARGET: 15 – 30 anni

AREA: Fermo e Provincia

OBIETTIVO GENERALE: Creazione di uno spazio che dia stimolo ai giovani di tutte le provenienze etniche e sociali di interagire tramite la conoscenza e sperimentazione di nuove dimensioni artistiche ed espressive.

OBIETTIVI SPECIFICI:

  • Recupero e valorizzazione di uno spazio lasciato all’abbandono.
  • Creazione di una rete con associazioni locali e utenti.
  • Attivare una progettazione di attività culturali nel lungo periodo.

AZIONI:

  1. Analisi dei bisogni e delle esigenze del territorio.

1.1 Individuazione delle associazioni locali più adatte agli obiettivi e

sottoscrizione accordi di rete.

  1. Identificazione di luoghi più adatti.

2.1 Tavolo di discussione e creazione rapporto con l’amministrazione.

  1. Definizione delle attività connesse ai bisogni rilevati.
  2. Patto con le istituzioni.
  3. Ricerca sponsor e bandi per la sostenibilità e continuità del progetto.
  4. Monitoraggio a cadenza periodica e valutazione a cadenza triennale.

POTENZIALI PARTNERS:

P1) Fattoria sociale delle ragazze e dei ragazzi di Montepacini, Gruppo

Giovani di Montepacini e Nuova Ricerca Agnzia Res Coop. Soc. (SRAR) (ruolo di supporto, comunicazione e organizzazione iniziative);

P2) Comuni e Associazioni interessati al progetto;

P3) Terminal Art Project e Gruppo artistico Nero Pece ( collaborazione e consulenza per attività, eventi e mostre artistiche);

P4) Scuole e università (collaborazione e opportunità di nuove conoscenze);

P5) Privati che attraverso partnership potranno farsi finanziatori per attività artistiche.


4) TIROFORUM

AREA: Occupazione e imprenditorialità

TARGET: Giovani marchigiani (14-18  \ estendibile anche all’ambito universitario)

OBIETTIVO GENERALE: Favorire l’occupabilità dei giovani marchigiani

OBIETTIVI SPECIFICI:

1) Favorire la qualità dell’obbligo formativo come strumento efficace di orientamento al lavoro e di occupabilità dei giovani studenti del territorio;

2) Favorire la diffusione di informazioni di qualità, attraverso uno strumento online, circa l’orientamento al lavoro da parte di giovani studenti in obbligo formativo.

3) Sviluppare una rete che metta insieme le istituzioni educative (scuole, università), gli studenti, gli ex-tirocinanti e le Aziende locali per promuovere la qualità delle esperienze di tirocinio e la loro capacità di favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.

AZIONI:

1.1. Orientamento professionale: lanciare di un programma di orientamento professionale all’interno delle scuole con coinvolgimento ex-tirocinanti

1.2. Raccolta dati e creazione di un database informativo (delle opportunità di obbligo formativo fornite dalle Aziende aderenti)

2.1 Realizzazione di una piattaforma online e inserimento dei contenuti raccolti al punto 1.2.: dati e informazioni riguardo le offerte formative delle Aziende coinvolte (settore, tipologia di attività da svolgere durante il tirocinio)

Creazione di una piattaforma online che elenchi tutte le aziende e gli enti che offrono tirocini formativi per studenti e giovani professionisti sul territorio regionale. Gli user della piattaforma saranno chiamati ad esprimere una valutazione totalmente anonima rispetto alla qualità dei tirocini svolti. In questo modo si creerà una sorta di “ranking regionale” dei tirocini. Se da un lato questa piattaforma riuscirà ad orientare meglio i futuri candidati per uno stage, dall’altro farà luce sulle eventuali carenze di un’azienda o un ente, costringendo gli stessi ad alzare la qualità degli stage offerti.

2.2. Raccolta delle valutazioni sulla qualità dei tirocini da parte degli studenti che vi hanno già intrapreso l’obbligo formativo:

2.2.1 stesura e inserimento nella piattaforma di formulari di valutazione a scelta multipla

2.2.2 realizzazione di video-interviste e caricamento nella piattaforma

3. Disseminazione

4. Monitoraggio e valutazione

PARTNERS:

P1- Organizzazione patrocinante l’iniziativa (responsabile dell’intera gestione progettuale, dei contatti con i partner associati, del monitoraggio e la valutazione)

P2- Scuole/Università pronti ad adottare l’iniziativa (forniscono i contatti e le informazioni delle Aziende e degli studenti ex/futuri tirocinanti; testano la piattaforma; contribuiscono alla promozione/diffusione online e possono fornire anche spazi fisici per le stesse)

P3- Partner Tecnico (realizzazione piattaforma, modifiche, aggiornamenti e manutenzione)

P4 – Partner incaricato della Comunicazione e disseminazione (sito, pagina Fb, materiale cartaceo, organizzazione incontri, creazione video)

Altri: Centro per l’impiego – Fornisce i contatti delle aziende